Log in

Biraghi e il Pecorino etico solidale

Biraghi Spa, la più grande azienda di trasformazione casearia del Piemonte, ha ricevuto a Cagliari il Premio “Sardo 100%” per la categoria Economia, durante le finali della seconda edizione dei Sardinia Food Awards, l’iniziativa ideata da Coldiretti Sardegna per celebrare chi si è distinto con la propria attività per la Sardegna e i suoi abitanti.

La motivazione del riconoscimento assegnato alla Biraghi Spa è che l’azienda “in uno dei momenti più bui per l’economia della pastorizia sarda ha avuto il coraggio e la lungimiranza di proporre un accordo di filiera etico garantendo una remunerazione equa ai pastori sardi” attraverso la creazione – di concerto con Coldiretti Sardegna - del progetto del Pecorino Etico e Solidale. L’iniziativa - un accordo di filiera storico per garantire trasparenza e una equa e stabile remunerazione ai pastori, l’anello debole sui quali cadono sempre i costi della crisi - era stata sottoscritta appunto con Coldiretti Sardegna e Fdai (Firmato dagli Agricoltori Italiani, il marchio promosso da Coldiretti nell'ambito del progetto Filiera agricola italiana) nel marzo del 2017, proprio quando il prezzo del Pecorino romano era crollato a 4,20 euro al kg con il latte pagato ai pastori a circa 0,60 centesimi al litro sotto i costi di produzione. 

Si è recato a Cagliari per ritirare il premio Sardo 100% Claudio Testa, Direttore marketing e strategie commerciali dell’Azienda (nella foto mentre ritira il Premio), uno dei componenti del team artefice dell’accordo che in pochissimo tempo ha portato il pecorino etico solidale in circa 2500 punti vendita in tutta Italia.