Log in

Volontariato

"Io non rischio", con i volontari Anpas

Ritorna “Io non rischio”, la campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Sabato 14 ottobre, i volontari e le volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle principali piazze del territorio nazionale per sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

In Piemonte la campagna di buone pratiche di protezione civile si concentrerà soprattutto sul rischio alluvione, nella piazza di Cuneo verrà trattato anche il rischio sismico.

Le associazioni aderenti all’Anpas - Associazione nazionale pubbliche assistenze saranno presenti nelle piazze di Alessandria, piazza Santo Stefano, con la Croce Verde Ovadese; di Cuneo, in piazza Foro Boario, con la Croce Verde Bagnolo Piemonte; di Torino, fra piazza Castello e piazza San Carlo, con la Croce Bianca Orbassano, Croce Bianca Rivalta e Croce Verde Torino; e di Vercelli, piazza Cavour, con Vapc Volontari Assistenza Pubblica Ciglianese.

Telefono Rosa in piazza contro la violenza di genere

Cosa indosso? La libertà. Le volontarie del Telefono Rosa Torino hanno aderito all'appello lanciato dalla Cgil a scendere nelle piazze a manifestare contro "la violenza di genere, la depenalizzazione dello stalking, la narrativa con cui stupri e omicidi diventano un processo alle vittime".

La Cgil chiede alla politica, ai media, alla magistratura, alle forze dell'ordine e al mondo della scuola "un cambio di rotta nei comportamenti, nel linguaggio, nella cultura".

L'appuntamento è sabato 30 settembre alle 18 in piazza Castello a Torino.

Volontari Soccorso Sud Canavese, festa per i 35 anni

Domenica 8 ottobre l’associazione Anpas Volontari Soccorso Sud Canavese di Caluso, in occasione della festa patronale di San Calocero, festeggerà il trentacinquesimo anniversario di fondazione.

Il programma della giornata prevede alle ore 10.30 la funzione religiosa presso la chiesa parrocchiale di Caluso e alle 11.30 la tradizionale sfilata dei volontari per le vie del paese. Al termine si terrà il buffet presso l'Enoteca Regionale dei vini della Provincia di Torino a Caluso.

La Croce Verde Torino compie 110 anni

La Croce Verde Torino celebra il suo 110° anniversario di fondazione. Nella notte di sabato 7 ottobre l’illuminazione in verde della Mole Antonelliana introdurrà la cerimonia ufficiale dei 110 anni Croce Verde Torino in programma domenica 8 ottobre, ore 9.45, al Teatro Alfieri con la premiazione dei volontari alla presenza delle autorità cittadine.

Per l’occasione verrà inoltre presentata l’iniziativa a premi indirizzata agli alunni delle scuole elementari di Torino, dalla prima alla quarta classe, con disegni sul tema “Croce Verde Torino 1907-2017 – Ieri, Oggi e Domani” e consegnati i riconoscimenti agli studenti vincitori. Infine, si assisterà alla proiezione di filmati realizzati dai volontari del Gruppo Giovani Croce Verde Torino.

E ancora, sabato 21 e domenica 22 ottobre porte aperte in Croce Verde. Visite guidate della sede di via Dorè 4 a Torino con informazioni sulle attività dell’associazione, sulla chiamata di emergenza e sui servizi di tipo socio-sanitario offerti alla cittadinanza. Verranno esposte attrezzature mediche d’epoca messe a disposizione dal professor Marco Galloni, direttore scientifico e vicepresidente Astut Archivio Scientifico e Tecnologico dell’Università di Torino.

A gettare le basi per la sua costituzione fu, nel 1907, lo studioso Cesare Lombroso. Il primo servizio di soccorso sanitario da parte dei militi della Croce Verde è datato 13 marzo 1908, cui seguì l’apertura di un posto di pronto soccorso in via Matteo Pescatore 4, la creazione di una Cassa Mutua finalizzata ad erogare assistenza medica ed economica ai militi ed ai soci bisognosi. È di quegli anni la nascita di un notiziario interno che, tra il 1920 e 1930, assunse notevole fama come rivista sanitaria potendo attingere al contributo di numerosi luminari dell’epoca.

Oggi i volontari soccorritori della Croce Verde Torino sono oltre milletrecento, organizzati in squadre notturne e diurne che affiancano gli oltre 70 dipendenti, senza dimenticare la squadra di montagna, attiva da novant’anni per il soccorso sulle piste da sci.

Sauze, corso per aspiranti volontari soccorritori

L’Associazione di Pubblica Assistenza di Sauze d’Oulx, associata Anpas, organizza mercoledì 27 settembre, alle ore 20.30, presso la Sala Atl di viale Genevris a Sauze d’Oulx, un incontro informativo per presentare il corso gratuito per aspiranti volontari soccorritori.

Il corso è riconosciuto e certificato dalla Regione Piemonte, secondo lo standard formativo regionale. Inoltre, all’interno dello stesso percorso formativo è prevista l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno in ambito extraospedaliero.

Le lezioni riguarderanno diversi argomenti tra cui il Sistema di emergenza-urgenza sanitaria, i codici d’intervento, i mezzi di soccorso, il linguaggio radio e le comunicazioni, la rianimazione cardiopolmonare, l’utilizzo del defibrillatore, il trattamento del paziente traumatizzato, il bisogno psicologico della persona soccorsa. Il corso è diviso in una parte teorica di 50 ore complessive a cui vanno ad aggiungersi altre 100 ore di tirocinio pratico protetto di affiancamento a personale più esperto.

Per informazioni e adesioni contattare la Pubblica Assistenza Sauze d’Oulx ai numeri di telefono 347/5889356 oppure 0122/858159, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Chiude la mensa del Cottolengo ma i pasti sono assicurati

A partire da lunedì 4 settembre e per almeno otto settimane la mensa per i poveri del Cottolengo dovrà chiudere e realizzare alcune urgenti opere di ristrutturazione. Ordinariamente sono oltre 500 gli ospiti che ogni giorno, dal lunedì al sabato, vengono serviti per un totale annuo di oltre 160.000 pasti distribuiti in modo totalmente gratuito e senza sovvenzioni pubbliche.


Per garantire la continuità del servizio ad almeno 300 degli ospiti usuali, quelli che non riuscirebbero in proprio a trovare una alternativa temporanea, è stato predisposto con gli enti citati un piano straordinario coordinato dalla Caritas Diocesana di Torino. Secondo un protocollo condiviso, gli utenti della mensa di via Vittorio Andreis 26 – già contattati personalmente e accompagnati dagli operatori del Cottolengo – sono stati indirizzati verso le mense del
Convento Sant’Antonio da Padova (via Sant’Antonio da Padova 7), della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù (via Carlo Giovanni Brugnone 3), della Parrocchia Sant’Alfonso Maria de’ Liguori (via Netro 5), della Parrocchia San Giuseppe Cafasso (corso Grosseto 72) e alla mensa serale Spazio d’Angolo (via Capriolo 14 bis) che nei due mesi aprirà anche a pranzo. Alcune persone andranno a pranzo presso la RSA Principe Oddone grazie all’azione di collegamento della Associazione Terza Settimana. Infine l’Arcivescovo di Torino – Mons. Cesare Nosiglia – ha messo a disposizione un locale dello stesso palazzo arcivescovile (via dell’Arcivescovado 12 C) che, arredato con l’intervento del Centro Servizi per il Volontariato torinese Vol.To, ospiterà per il pranzo 51 persone, servite da volontari del SERMIG e da collaboratori stretti della stessa Caritas Diocesana. Il servizio nelle mense viene garantito gratuitamente dai volontari ampliando la disponibilità circa gli orari di apertura. I pasti verranno forniti già cucinati da GMI Servizi s.r.l., società già convenzionata con la Città di Torino: primo, secondo, contorno, pane ed acqua con menù vario.

La Croce Verde di Bricherasio compie 30 anni

La Croce Verde Bricherasio festeggia il trentennale di fondazione con una serie di eventi in programma a Bricherasio dall’8 al 10 settembre. Il 30° anniversario della Croce Verde ha ottenuto il patrocinio del Comune di Bricherasio.

Costituita la Convol Piemonte

Venerdì 28 Luglio presso il Centro Servizi per il Volontariato Vol.To di Torino, si è tenuta l’Assemblea fondativa della Convol Piemonte, che è la Conferenza Permanente delle Associazioni, Delegazioni e Reti di Volontariato strutturate a livello nazionale, che hanno sede anche presso la Regione Piemonte.

Alla presenza della Presidente Nazionale Emma Cavallaro, è stato eletto il Gruppo di Cordinamento nelle persone di Giorgio Groppo (Avis Piemonte ) della provincia di Cuneo, con la responsabilità del Gruppo di Coordinamento con delega ai rapporti istituzionali e legislazione, Maria Tiziana Volpatto (San Vincenzo Piemonte ) con delega alla segreteria e Lilliana Burburan (Avulss Piemonte ) con delega alla Formazione.

Anpas, corso su defibrillatori nella lingua dei segni

Anpas, Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, è il primo ente in Piemonte per numero di persone formate e abilitate all’uso del defibrillatore semiautomatico esterno: quasi 13 mila operatori Dae certificati con 675 corsi base rivolti a soccorritori, personale laico anche senza alcuna formazione sanitaria, incaricati al primo soccorso aziendale o presso centri sportivi.

Un primato anche sotto un altro punto di vista, quest’anno Anpas ha infatti svolto il primo corso Blsd (Supporto di base delle funzioni vitali e defibrillazione) in Piemonte destinato alle persone sorde, grazie alla collaborazione di interpreti della lingua dei segni italiana (Lis).

San Mauro, Croce Verde aperta nelle domeniche di agosto

La Croce Verde Torino sezione di San Mauro Torinese, nell’ambito delle diverse iniziative organizzate a San Mauro riguardanti l’emergenza caldo, nelle giornate del 6, 13 e 27 agosto aprirà la propria sede in via Dora 5 a gruppi di anziani in qualità di persone maggiormente a rischio durante le ondate di calore, per i possibili effetti negativi sulla salute.

Durante le tre domeniche di agosto del 6, 13 e 27, dalle ore 15 alle 18, gli ospiti godranno della compagnia dei volontari della Croce Verde e potranno assistere a spettacoli musicali, teatrali e cinematografici e, ai fini della prevenzione, avere informazioni utili sui rischi domestici e le chiamate di emergenza. Verranno inoltre offerte bevande e merende.